Accedi al sito
Serve aiuto?

Prestazioni

 

Medicina

La visita dell’animale è un momento importante in cui si valutano le condizioni generali del soggetto(sano o malato che esso sia). Non dimentichiamo però che essa spesso necessita di ulteriori esami collaterali per giungere, in caso di patologia, ad una diagnosi definitiva.

Nei soggetti di età avanzata inoltre, è consigliabile effettuare degli esami di laboratorio una volta l’anno, per cercare di intervenire il prima possibile su malattie che possono colpire questa fascia di età.

 

 
 

Vaccinazioni

 La vaccinazione corrisponde ad un’importante momento di prevenzione dei nostri animali.

I protocolli vaccinali del cucciolo e del gattino sono molto importanti per consentire all’individuo di sviluppare correttamente le difese immunitarie nei confronti di determinate malattie infettive.In questi soggetti vanno quindi rispettate il più possibile le date di scadenza tra un richiamo e l’altro.

Ricordiamo inoltre che nei soggetti adulti i richiami sono anche motivo di visita di controllo dell’animale

Vaccinazioni del cane

Il cane può essere vaccinato contro diverse malattie di origine sia virale che batterica.
Questa è una lista delle più significative:
CIMURRO — malattia virale che colpisce più apparati e in particolare l’apparato respiratorio e il sistema nervoso
EPATITE INFETTIVA — malattia virale che colpisce il fegato
PARVOVIROSI — malattia virale che determina un notevole abbassamento dei globuli bianchi e una gravissima gastroenterite emorragica
LEPTOSPIROSI — malattia di origine batterica di cui i topi e le acque stagnanti da loro contaminate rappresentano i serbatoi naturali. Può essere trasmessa all’uomo (zoonosi). Si manifesta con gravissima insufficienza epato-renale (del fegato e dei reni)
TRACHEOBRONCHITE INFETTIVA — malattia provocata da diversi agenti sia batterici che virali. Si manifesta con tosse molto fastidiosa e può determinare, oltre a tracheobronchite, anche gravi forme di polmonite
RABBIA — malattia mortale di origine virale che può essere trasmessa all’uomo (zoonosi). Si manifesta soprattutto con sintomi a carico del sistema nervoso

Schema suggerito per le vaccinazioni del cane

Età settimane  6 7 8 9 10 11 12
6  Ci Ep Pa            
7    Ci Ep Pa           
8      Ci Ep Pa         
9  Ci Ep Pa Pi L      Ci Ep Pa Pi L      
10    Ci Ep Pa Pi L      Ci Ep Pa Pi L    
11      Ci Ep Pa Pi L      Ci Ep Pa Pi L  
12  Ci Ep Pa Pi L      Ci Ep Pa Pi L      Ci Ep Pa Pi L
13    Ci Ep Pa Pi L      Ci Ep Pa Pi L    
14      Ci Ep Pa Pi L      Ci Ep Pa Pi L  
15  Ci Ep Pa Pi L      Ci Ep Pa Pi L      Ci Ep Pa Pi L
16    Ci Ep Pa Pi L      Ci Ep Pa Pi L    
17      Ci Ep Pa Pi L      Ci Ep Pa Pi L  

 Ci=Cimurro  —  Ep=Epatite Infettiva  —  Pa=Parvovirosi  —  Pi=Parainfluenza  —  L=Leptospirosi
 
                               

Vaccinazioni del gatto


Il gatto può essere vaccinato contro diverse malattie infettive.
Le linee guida per la vaccinazione del gatto suddividono i vaccini in due categorie, i ”VACCINI CORE” (anche detti vaccini di base) e ”VACCINI NON CORE” (non di base, da praticarsi solo se esiste un reale rischio di esposizione)

I vaccini “core” vengono effettuati nei confronti delle seguenti malattie infettive:

PANLEUCOPENIA — malattia virale che determina una grave enterite emorragica e una imponente distruzione dei globuli bianchi

COMPLESSO DELLE MALATTIE RESPIRATORIE: 
RINOTRACHEITE INFETTIVA — sostenuta da herpesvirus
INFEZIONE DA CALICIVIRUS
POLMONITE DA CLAMIDIA o CLAMIDIOSI — responsabile di forme respiratorie e congiuntiviti.

I vaccini “non core” vengono eseguiti nei confronti delle seguenti malattie infettive:

LEUCEMIA FELINA — malattia di origine virale in cui si indeboliscono gravemente le difese immunitarie con conseguente interessamento di diversi organi e apparati che risultano esposti ad altre malattie e infezioni 


RABBIA — malattia mortale, virale trasmissibile all’uomo (zoonosi), che si manifesta con sintomi a carico del sistema nervoso


Schema suggerito per le vaccinazioni del gatto

Età (settimane) 6 7 8 9 10 11 12
6 P R C            
7   P R C          
8     P R C        
9 P R CL     P R CL      
10   P R CL     P R CL    
11     P R CL     P R CL  
12 P R CL     P R CL     P R CL
13   P R CL     P R CL    
14     P R CL     P R CL  
15       P R CL     P R CL

P=Panleucopenia  —  R=Rinotracheite  —  C=Calicivirosi  —  L=Leucemia

 
 

 

 
 

Esami di laboratorio

Diversi sono gli esami che possono essere fatti sugli animali domestici (esami del sangue, delle feci, delle urine, citologici ed istologici), e diversi possono essere i motivi per i quali i nostri pazienti possono essere sottoposti ad esami di laboratorio. Ad esempio: 
per aiutarci nella diagnosi di eventuali patologie, per controllare l’andamento di una patologia, per monitorizzare l’andamento di una terapia in atto, come screening pre chirurgico, e come esami di controllo negli animali maturi o anziani, in cui una diagnosi precoce di alcune malattie tipiche di quest’età può permettere una vita più longeva e di migliore qualità.

 

 
 

Chirurgia

La chirurgia, in medicina veterinaria, comprende la chirurgia dei tessuti molli e la chirurgia dei tessuti duri (anche detta ortopedia).
Essa viene praticata in anestesia generale, previa sedazione del paziente, e mantenuta per tutta la durata dell’intervento mediante l’utilizzo di un’anestesia gassosa. 
Viene inoltre praticata la terapia del dolore (sia pre che post intervento) mediante somministrazione di farmaci analgesici. 
Ricordiamo che prima di sottoporre un’animale ad un’intervento chirurgico programmato è auspicabile effettuare i dovuti accertamenti (esami di laboratorio) al fine di conoscere le reali condizioni del soggetto.

 
 


Ecografia

 

 

 

    Meedicna degli animali esotici

   In questa struttura si effettuano visite e chirurgie degli animali esotici
   Per informazioni ed appuntamenti
   Contattare:
   Dtt.ssa Francesca Caldarelli
   338 711 3080
 

Day hospital

La nostra struttura offre la possibilità, qualora venga reputato indispensabile, di effettuare il day-hospital, permettendo così all’animale di essere monitorato e sottoposto a terapia giornaliera sotto lo stretto controllo del medico veterinario curante.

 

 

 

Anagrafe canina

L'anagrafe canina permette di  registrare e monitorare i dati anagrafici e sanitari degli animali attarverso  l'introduzione sottocutanea di  un minuscolo microchip di forma cilindrica di 11 millimetri di lunghezza e 2 millimetri di diametro, rivestito di materiale biocompatibile, che viene iniettato sotto la cute dell'animale dietro l'orecchio sinistro con una speciale siringa sterile monouso, al suo interno contiene un codice numerico che identifica inequivocabilmente l'animale.